Operazione Aylan

Dettagli


Vive a Angeli di Rosora, nell’anconetano, ma non ha dimenticato la sua terra natìa. Tanto che si sta prodigando per raccogliere indumenti, viveri, generi di prima necessità, giocattoli, quaderni e penne per coloro che, in Siria, si trovano sull’orlo della disperazione, senza più la propria casa ed una scuola, in costante pericolo di vita. La giornalista di origini siriane Asmae Dachan ha fatto visita ieri mattina all’istituto comprensivo Padre Tacchi Venturi, dapprima ai ragazzi di quarta e quinta Primaria del plesso Alessandro Luzio e successivamente ai compagni più grandi delle classi terze della Secondaria, con il vice sindaco Vincenzo Felicioli (“La guerra lascia sempre una striscia di violenza e di odio da cui non si esce più”), il coordinatore della Caritas settempedana, Novello Frittellinied il dirigente scolastico Sandro Luciani, per varare l’operazione Aylan (il piccolo profugo siriano Aylan Kurdi, annegato nel Mediterraneo il 2 settembre scorso a soli tre anni di vita) a sostegno dei profughi turchi e dei siriani “che si trovano da cinque anni a dover convivere con una guerra civile che vede da una parte le truppe del premier Assad, appoggiate dalla Russia, dall’altra i ribelli al regime dittatoriale imposto da circa 50 anni dalla famiglia Assad e come terzo incomodo i soldati del Califfo”. L’evento ha colpito la sensibilità dei ragazzi della scuola media che, attraverso il proprio Consiglio comunale baby, hanno lanciato l’iniziativa di raccolta del materiale e di denaro attraverso cui acquistare pacchi alimentari. La giornalista Dachan ha soddisfatto le richieste di delucidazione degli alunni, gran parte delle quali avanzate dal vice sindaco Sofia Paparelli (il primo cittadino baby Leonardo Simoncini era influenzato) del Consiglio comunale dei ragazzi di cui è referente la docente Teresa Vassallo, anche attraverso una serie di filmati dal grande impatto. In particolare a colpire gli alunni settempedani è stata una foto che ha ritratto due alunne siriane, con la scuola bombardata alle spalle, recanti un cartello con su scritto: “Vogliamo tornare a scuola”. 


   

Ultime notizie  

Scritto il 19/11/2017, 22:04
41
Scritto il 13/11/2017, 10:23
90
Scritto il 08/11/2017, 07:57
149
Scritto il 07/11/2017, 19:54
96
Scritto il 03/11/2017, 09:09
100
Scritto il 31/10/2017, 10:57
184
   
© Istituto Comprensivo 'P. Tacchi Venturi' - San Severino Marche (MC)