Una scuola solidale

Dettagli

Un incontro che vale più di mille lezioni perché ha messo gli alunni a confronto diretto con la realtà di chi soffre costantemente nella quotidianità. Il mancato “ponte” dell’Immacolata Concezione è servito ai ragazzi delle medie del comprensivo Venturi diretto da Sandro Luciani per conoscere un mondo fatto di stenti e povertà, lontano anni luce dalla nostra realtà, per il quale è però possibile attivarsi. Le ultime due ore del sabato hanno consentito a ragazzi e docenti di scoprire il Sermit. Un’associazione di volontari, quella del Servizio missionario Tolentino, fondata nel lontano 1993 dall’irrefrenabile don Rino Ramaccioni, ora parroco a Recanati, con l’intento di prodigarsi a favore di persone in difficoltà, vicine e lontane, italiane e non. A far visita agli studenti settempedani il due volte sindaco di Tolentino, Luciano Ruffini, l’attuale presidente del Sermit, Silvano Vellante e l’altra volontaria Maria Grazia Feliziani, con le suore francescane della Croce gloriosa Stephanie e Gennara, che hanno illustrato la difficile situazione nel Burundi. Il video sull’intervento dei volontari in India ha fatto capire l’importanza di piccoli grandi gesti come l’adozione di bimbi a distanza, già avviata dall’istituto settempedano, che ne conta 5. Non è stato un sabato inutile.

   

Ultime notizie  

Scritto il 20/04/2018, 11:06
3573
Scritto il 16/04/2018, 09:50
43
Scritto il 13/04/2018, 10:00
61
Scritto il 07/04/2018, 11:29
85
Scritto il 07/04/2018, 11:25
70
Scritto il 07/04/2018, 09:49
82
   
© Istituto Comprensivo 'P. Tacchi Venturi' - San Severino Marche (MC)