Successo al Feronia

Dettagli


Un modo nuovo di combattere il fenomeno del bullismo che appare sempre più radicato nel tessuto sociale e soprattutto scolastico. Lo hanno offerto gli alunni del Comprensivo Tacchi Venturi di San Severino, seppure non appaiano ancora lambiti da un tale preoccupante fenomeno, che si sono sbizzarriti nell’esorcizzarlo in eventuale anticipo con una serie di performances, a coronamento di un progetto annuale, Tra palco e realtà, sul palco dell’ambitissimo teatro Feronia, messo a disposizione dall’Amministrazione che ha così confermato il suo impegno a braccetto con la scuola locale, l’Asur, rappresentata per l’occasione dal comunicatore Paolo Nanni, e la Polizia postale intervenuta con diversi agenti e l’ispettore capo Raffaele Daniele. Lo spettacolo nella bomboniera cittadina, articolato in due momenti identici, uno mattutino con i colleghi studenti del Comprensivo retto da Sandro Luciani come pubblico ed un altro serale, a beneficio dei genitori, con parziale replica al Lauro Rossi di Macerata in collaborazione con altre scuole del territorio, si è sviluppato in diversi momenti che hanno abbracciato tutte le arti. Al via lo spettacolo “Cyberadolescenti”, per la regia ed i testi curati nella totalità da Laura De Sanctis, che ha coinvolto nella recitazione 25 ragazzi delle classi seconde e terze. Dalle parole alla musica con la “Canzone rap” proposta dalla 2^ E, sotto la supervisione dei prof. di musica, Fabio Valeri e di lettere, Lucia Giachè. La 3^ E ha proposto le lettere aperte al bullo, cercando di indagare le ragioni del suo comportamento per indurlo alla riflessione. Il pubblico ha ascoltato le missive scritte da Margherita Bolzonetti e Chiara Nabissi, per poi leggere su uno schermo un power-point in cui sono state raccolte riflessioni incisive di tutti gli altri ragazzi della classe. Il momento più spettacolare della rappresentazione si è avuto con il balletto sul bullismo, un momento di riflessione attraverso il linguaggio del corpo, con coreografia proposta dall’alunno ballerino professionista Denny Cardorani della 2^ D, su una base musicale di Michael Jackson. Tutti i ragazzi delle classi seconde e terze hanno inoltre proposto all’ingresso del teatro Feronia il laboratorio di pittura “Stop al bullismo”, su indicazioni delle insegnanti Mariella Feliziani, referente dell’intero progetto, e Sabrina Nardi. Delle piccole, autentiche opere d’arte contro il bullismo e il cyberbullismo, realizzate con diverse tecniche. È da notare che il progetto non si è esaurito con la performance teatrale, poiché è stato presentato un banner, “bullismo e cyberbullismo”, nel sito della scuola, con il supporto tecnico di Maurizio Moscatelli, come contenitore di materiale informativo che resterà aperto anche nei mesi a venire per non abbassare la guardia di fronte ad un fenomeno, il bullismo, che se sottovalutato può avere conseguenze tragiche.


   

Ultime notizie  

Scritto il 18/07/2018, 12:53
200
Scritto il 06/07/2018, 15:13
67
Scritto il 29/06/2018, 10:45
164
Scritto il 27/06/2018, 17:37
115
Scritto il 22/06/2018, 09:21
226
Scritto il 15/06/2018, 12:29
306
   
© Istituto Comprensivo 'P. Tacchi Venturi' - San Severino Marche (MC)