Al Bioparco di Roma

Dettagli

Gli alunni delle prime classi della Secondaria del Comprensivo Venturi, con i rispettivi insegnanti, si sono recati in gita d’istruzione a Roma per un rapido tour nelle zone più frequentate della capitale, come la Scalinata della Trinità dei Monti e via Condotti, dove è stato possibile osservare fugacemente i prezzi esorbitanti dei marchi più famosi del mondo, ma soprattutto per ammirare le bellezze del Bioparco di Roma. Appunto, gli animali di cui si diceva. Fra le bestie più “gettonate” la splendida tigre bianca “Gladio”, gli orsi Nino e Sandro, battezzati dai vecchi custodi, Pasqualina, il dromedario nato due anni orsono nel periodo pasquale, l’ippopotamo Amedeo, l’elefantessa indiana Sofia giunta alla veneranda età di 45 anni con qualche acciacco alle articolazioni che ha indotto i curatori del parco a metterla a dieta, offrendole “solo” 120 kg. di erbe e radici al giorno. Fra i più acclamati, oltre agli animali della savana con in testa il re della foresta pur in costante riposo (forse perché la visita è avvenuta in pieno pomeriggio), imitato dalla leonessa che di solito è più mobile in quanto deputata al procacciamento del cibo, è risultato il “lupo nostrano”, intento a scarnificare ossa opportunamente celate dai custodi e, ovviamente, i “padroni” del rettilario: dai coccodrilli alle tartarughe ed ai serpenti e rettili di ogni tipo. Nonostante il caldo afoso di un pomeriggio di fine maggio, i ragazzi hanno mostrato di gradire lo spettacolo e di meritarsi, magari meno forniti di chewing-gum per il viaggio di ritorno in futuro, la gita dell’anno prossimo.

   

Ultime notizie  

Scritto il 15/10/2018, 09:32
18
Scritto il 11/10/2018, 10:24
68
Scritto il 10/10/2018, 16:31
66
Scritto il 10/10/2018, 15:25
67
Scritto il 08/10/2018, 12:26
123
Scritto il 06/10/2018, 13:22
71
   
© Istituto Comprensivo 'P. Tacchi Venturi' - San Severino Marche (MC)